Come usare lo stampo per uova di Pasqua


Che magia le uova di Pasqua! Quell’uovo grande, fatto di cioccolato che si scioglie in bocca e con quel gusto speciale che sa dare soltanto l’attesa della sorpresa scoperta al suo interno.

In questo periodo le vetrine dei negozi e di tante attività commerciali propongono tante decorazioni pasquali, ma sicuramente il vero protagonista resta l’uovo di Pasqua!

Antichissime le sue origini che risalgono addirittura all’inizio del Settecento, e sono riconducibili al Re Sole. Da sempre l’uovo rappresenta un elemento legato alla sacralità della sua essenza: la nascita, la vita, proprio come nel Cristianesimo, durante il quale l’uovo rappresentava esattamente la Resurrezione di Cristo. In fondo questo era anche lo spirito con cui gli antichi Persiani erano soliti fare uno scambio di uova di gallina decorate a mano, all’inizio della primavera, come simbolo proprio di rinascita.

Ma torniamo ora ai giorni nostri e alla realizzazione del nostro uovo di Pasqua: come fare per realizzarne uno? Niente di più semplice e divertente! Basta semplicemente dotarvi di forme per uova di Pasqua e il desiderio di esprimere la nostra creatività, grazie alla passione stimolata dal cioccolato, “il cibo degli Dei” capace di accendere le nostre passioni e dare libertà al nostro essere.


Bene, allacciate un bel grembiule da cucina e dedicatevi un po’ di tempo!

Per concretizzare e realizzare il nostro Uovo di Pasqua, ci occorrono degli elementi base: sicuramente il cioccolato (meglio se di ottima qualità) e poi gli stampi per uova di Pasqua, sicuramente l’essenza del nostro uovo!

Volete saperne di più su stampi in silicone pasquali e formine per uova di Pasqua? Andate allora avanti in questa lettura per scoprire tanti consigli utili per realizzare il vostro fantastico uovo di Pasqua, e soprattutto come utilizzare gli stampi per fare le uova di Pasqua.


Come fare per non fare attaccare il cioccolato allo stampo



Iniziamo adesso con gli aspetti più operativi di questa realizzazione e elenchiamo esattamente cosa vi occorra per realizzare le vostre splendide uova pasquali.

Intanto brevemente vi elenchiamo gli strumenti che ci servono per realizzare il vostro uovo di Pasqua:


  • Guanti in lattice

  • Termometro da cucina

  • Formine per uova di pasqua o stampi in silicone pasquali


La scelta se formine uova di Pasqua o stampi per uova sarà stabilita anche dalla dimensione che vogliamo dare alle nostre uova di Pasqua, così da ottenere con l’aiuto di queste stampi per uova di cioccolato veri e propri capolavori.

Uno dei passaggi più delicati per il nostro uovo è proprio quello che apparentemente sembra l’aspetto più banale: fondere il cioccolato. In questa operazione ci verrà utile l’ausilio del termometro, utilissimo per misurare la temperatura del cioccolato. Attenzione in questa fase e ricordatevi che la temperatura non dovrà mai superare i 45°: sarà questo il vostro segreto che vi permetterà di non fare attaccare il cioccolato allo stampo!

Dopo aver sciolto e ben temperato il cioccolato, possiamo procedere versando il nostro composto negli stampi per uova. A proposito vorreste un suggerimento di stampo divertente e su tema pasquale? Molto carine e di ultima generazione le formine uova di pasqua con le sembianze da coniglio o le smiling eggs creati dai designer di Silikomart per la realizzazione di soggetti in 3D. Ma le idee non mancano, come ad esempio gli stampi in silicone per coniglietti e uova. Insomma, c’è solo l’imbarazzo della scelta!


Come staccare l'uovo di cioccolato dalla forma


Adesso passiamo allo step successivo: il procedimento per staccare lo stampo a forma di uovo! Possiamo valutare due soluzioni, o lasciamo riposare il composto per 20 minuti in frigorifero, oppure facciamo in modo che il composto rimanga all’interno del suo stampo per uovo a temperatura ambiente per il tempo necessario, in modo tale da potersi staccare così autonomamente.


Perché l’uovo di Pasqua non si stacca dallo stampo

Una difficoltà che si potrebbe riscontrare è che alla fine comunque l’uovo di Pasqua non si stacchi dallo stampo. Le cause possono essere varie, ad esempio, il cioccolato che non ha raggiunto una cristallizzazione ottimale, oppure che non si sia atteso il tempo necessario per estrarre il composto dallo stampo per uovo, ma il più delle volte questa difficoltà è causata dagli stampi utilizzati.

Quelli da prediligere sono sicuramente gli stampi per uova di cioccolato in policarbonato, che, nel nostro e-commerce, troverai in tutte le dimensioni e forme.


Come chiudere un uovo di Pasqua

Siamo quasi arrivati alla conclusione della nostra realizzazione e avete già l’acquolina in bocca, vero? Bene, vediamo allora come chiudere l’uovo di Pasqua! Vi basterà scaldare le due pareti interne ed unirle, pressando leggermente (sempre con delicatezza) per qualche minuto, fino ad ottenere l’unione delle due parti.



Come decorare le uova di Pasqua di cioccolato

L’arte del decorare è l’aspetto più gratificante della propria creazione, dove ognuno esprime ciò che è, ed oltretutto potrebbe rappresentare un momento di condivisione con i più piccoli.

Forza allora e mettete in campo tutta la vostra creatività: potrete prendere ispirazione da video, tv, vetrine di negozi, giornali, dalla natura, insomma ovunque!


Come personalizzare un uovo di Pasqua?

Per decorare le uova di cioccolato possiamo avvalerci della fantasia più sfrenata. L’importante è avere le idee chiare e cercare esattamente i decori che volete utilizzare: confettini, codette, perline, gocce, soggetti realizzati con pasta di zucchero, ma ancora potremmo decorare le nostre uova di Pasqua con della glassa di zucchero dai colori più svariati, o semplicemente scrivere una dedica per il destinatario, oppure creare un paesaggio primaverile con dei colori pastello e fiorellini a rilievo in pasta di zucchero, delle vere e proprie opere d’arte.


Come togliere le impronte dall’uovo di Pasqua

Infine dopo aver concluso la decorazione diamo un ultimo sguardo di rifinitura e osserviamo con attenzione la superficie del nostro uovo: è perfettamente liscio e pulito, oppure abbiamo lasciato qualche impronta qui e là? Beh, se ancora non siete delle esperte di lavorazioni da pasticceria pazienza! Non siete certamente Iginio Massari, o no?

Precedentemente abbiamo citato i guanti in lattice tra i nostri complici utensili, da utilizzare per la realizzazione del nostro uovo. Saranno proprio loro ad aiutarci evitando le impronte sul nostro uovo di Pasqua! Vi consigliamo di indossarli sempre: solo così eviterete di dover togliere successivamente le impronte dall’uovo di Pasqua.

Ma se ad ogni modo qualche impronta ci sarà, lasciamola pure, in fondo rappresenterà l’artigianalità e l’autenticità della nostra opera.


Dove si trovano gli stampi per le uova di Pasqua

Se questa piccola e rapida guida vi avrà aiutato a trovare l’ispirazione e la voglia di decorare la tavola con tante piccole ovette per il pranzo di Pasqua o se anche vi avrà messo di buon umore pensando alla faccia felice dei vostri piccoli di casa, mentre riceveranno in dono proprio l’uovo da voi realizzato per loro, allora non perdete tempo e allacciate i grembiuli: agli stampi e alle formine per le uova di Pasqua ci pensiamo noi! Visitate la nostra sezione dedicata alla Pasqua e troverete moltissime idee per rendere i giorni di festa veramente indimenticabili e ricchi di emozioni e colori.